rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Attualità Vercurago

Emergenza siccità, anche il Gallavesa a secco. "Mai visto così"

Le impressionanti immagini del torrente che attraversa la valle San Martino: la foce di Vercurago è diventata un'arida distesa di terra e pietre

Un panorama desolante. Da alcuni giorni il Gallavesa, torrente simbolo della valle San Martino che scende da Erve e Calolzio gettandosi poi nel lago a Vercurago, è totalmente a secco nella sua ultima tratta. Un ulteriore esempio che si unisce ad altre diverse testimonianze concrete dell'emergenza siccità che sta flagellando anche il nostro territorio.

Torrente 1-4

Non solo il lago quindi, con l'emersione di rive che dovrebbero essere coperte da metri d'acqua, il Ponte Vecchio che mostra le sue fondamenta, e l'isola Viscontea praticamente raggiungibile a piedi indossando un paio di stivali. Andando poco più a sud della città capoluogo si può notare una foce diventata distesa di pietre e terreno arido, quella del Gallavesa appunto. Il torrente, dopo aver attraversato Vercurago, sparisce prima di entrare nel lago dove già da settimane è ben visibile una vasta area secca che circonda le rive.

Torrente 5 lago-2

Tanti i cittadini e i lettori che ci hanno segnalato il problema, così come sono diversi i post sul tema pubblicati sui canali social. Tra questi, quello della presidente della Pro loco Calolzio Simona Bonacina, la quale sul gruppo Facebook "Sei di Vercurago se" ha postato alcune immagini emblematiche commentando: "Mai visto in vita mia il torrente Gallavesa completamente asciutto".

Torrente 2-2-3

Molto significative in merito anche le parole di Carlo Greppi, vicesindaco di Vercurago e presidente della Comunità montana Lario Orientale Valle San Martino. "Sinceramente non ho mai visto il Gallavesa così  asciutto e a secco per una lunga tratta, praticamente in quasi tutta Vercurago - commenta Greppi, per 15 anni primo cittadino del paese - Non solo non ho mai visto il torrente in questo stato da quando sono impegnato in Comune, ma anche negli precedenti arrivando con la memoria fino a quando ero piccolo, all'epoca nel Gallavesa facevamo anche il bagno".

Torrente 7-2

"Tra l'altro - incalza Greppi - nei giorni scorsi ero a Erve e parlando di questa emergenza siccità con il sindaco Giancarlo Valsecchi è emerso come perfino da loro il corso d'acqua si sia ridotto ai minimi storici. Solo le famose 'pozze' riescono a reggere ancora un po' perchè sono più in alto. Praticamente il Gallavesa diventa un rivolo tra Rossino e Vercurago, andando ad asciugarsi già prima della tratta finale al confine con il Pascolo. La situazione eccezionale e allarmante, palese, è sotto gli occhi di tutti. Speriamo possa risolversi al più presto".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza siccità, anche il Gallavesa a secco. "Mai visto così"

LeccoToday è in caricamento