menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scuola dell'infanzia di via De Amicis in frazione Pascolo. Chiusa anche quella di Lorentino.

La scuola dell'infanzia di via De Amicis in frazione Pascolo. Chiusa anche quella di Lorentino.

A Calolzio chiusi altri due asili per motivi di sicurezza: dopo Sala tocca al Pascolo e a Lorentino

Il provvedimento preso in via precauzionale per il rischio di caduta materiali dal soffitto. Disagi per i bambini che andranno nelle scuole primarie più vicine. Il sindaco: «La sicurezza è una priorità»

Altri due asili chiusi in via precauzionale per motivi di sicurezza a Calolziocorte. Dopo la scuola dell'infanzia di Sala, ora tocca a quelli della frazione del Pascolo (via De Amicis) e di Lorentino (via Monte Tesoro). L'ordinanza di chiusura provvisoria è stata diffusa poche ore fa dopo le valutazioni prese dai tecnici, dal sindaco Marco Ghezzi e dal vice Aldo Valsecchi.

Crepe e scollamenti dei soffitti: l'asilo di sala resta chiuso

«Si comunica che per motivi precauzionali, al fine di verificare il reale stato degli edifici, è necessario adottare ogni provedimento per tutelare l'incolumità delle persone che usufruiscono dei plessi scolastici (alunni, docenti, personale ATA, ecc...) - si legge nel testo del provvedimento amministrativo frimato dal vicesindaco Aldo Valsecchi - Si impone quindi l'immediata chiusura in via cautelativa delle scuole dell'infanzia di via De Amicis e di quella di via Monte Tesoro a partire da giovedì 27 settembre».

Già da domani quindi gli asili verranno chiusi. Al Pascolo i bambini verranno provvisoriamente accolti nella vicina scuola primaria. Più problematica invece la situazione a Lorentino, perchè dovranno traslocare nel plesso della primaria di Rossino, più distante. «Il provvedimento è recentissimo, stiamo organizzando il tutto proprio in queste ore - commenta il sindaco Marco Ghezzi - Si tratta di una situazione analoga a quella dell'asilo di Sala. Non problemi strutturali, ma seri timori sulla tenuta degli intonaci e di parti superficiali del soffitto. Ci saranno dei disagi che cercheremo di contenere al massimo. Preferisco però prendermi delle critiche, pur di salvaguardare la sicurezza dei bambini e del personale scolastico. La sicurezza è una priorità. In questa decisione sono stato sostenuto dal parere degli uffici. Il problema sta emergendo a seguito di alcuni controlli che abbiamo deciso di effettuare dopo il caso della materna di Sala. Purtroppo di recente non erano state fatte verifiche agli edifici degli asili. E ora, pur se in via precauzionale, preferiamo intervenire. Anche perchè, altrimenti, il problema rimarrebbe, e problemi di questo tipo vanno risulti al più presto».

Anche in questi due asili si seguirà la stessa procedura adottata a Sala: nuove verifiche tecniche e probabile chiusura per almeno due settimane per permettere lo svolgimento di una serie di opere di messa in sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento