menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le scritte apparse sui muri dell'Istituti Parini, che minacciano Orizzonte Ideale

Le scritte apparse sui muri dell'Istituti Parini, che minacciano Orizzonte Ideale

Lecco, anarchici "al lavoro" sui muri cittadini

Il giorno del Ricordo e Orizzonte Ideale i destinatari dei loro messaggi

E' stata una nottata di grande "lavoro" quella passata per i militanti dei vari gruppi anarchici lecchesi, che hanno impiegato tempo e sforzi non indifferenti per compiere una serie di atti vandalici in svariate vie di Lecco.

Questa mattina i cittadini si sono risvegliati con volantini che negano l'orrore delle Foibe, per cui domani alle 18 si terrà una fiaccolata, oppure recitano lo slogan "A Piazzale Loreto c'è ancora posto" e riportano la foto dei "neri" impiccati e messi alla gogna dopo la liberazione nel '45, l'imbrattamento della targa in memoria dei repubblichini fucilati il 28 aprile 1945 in via Pascoli e, in ultimo, le nuove scritte contro Orizzonte Ideale realizzate sui muri dell'Istituto "Parini" in via Badoni.
I membri dell'associazione sono stati nuovamente catalogati come fascisti e minacciati con le stesse modalità utilizzate lo scorso 29 ottobre prima dell'apericena solidale organizzato in favore del Donbass.

Le azioni sono state pesantemente contestate da Forza Nuova e FDI-AN, che in giornata hanno fatto pervenire dei comunicati con cui condannano senza "se" e senza "ma" il gesto compiuto dagli anarchici nei confronti anche e soprattutto della giornata del Ricordo; silenzio, almeno per il momento, dall'amministrazione comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Si prenota per il vaccino anti-Covid, poi rinuncia: «Ho paura»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento