Vignali e Fragomeli rispondono ad Arrigoni in merito alla Camera di Commercio

I due deputati in difesa della rielezione di Valassi alla presidenza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Ci spiace deludere il senatore Arrigoni, ma l'emendamento che abbiamo presentato non è "ad personam", ma riguarda tutte quelle Camere di Commercio italiane che sono coinvolte oggi in un processo di accorpamento ed è finalizzato a non penalizzare quei territori che vedranno la propria Camera fondersi con una vicina.

Esattamente il contrario di quanto afferma Arrigoni. Tra l'altro, l'emendamento ricalca esattamente il contenuto di una circolare ministeriale del 2012 - peraltro sollecitata dalla Regione Piemonte presieduta dal leghista Cota, che non ci risulta abbia protestato - che chiariva definitivamente il contenuto già chiaro del Decreto legislativo 15 febbraio 2010 n. 23, anche con riferimento ai mandati dei presidenti; norma e circolare che qualche tribunale amministrativo ha ignorato.

Personalmente non credevamo che il Senatore Arrigoni potesse scendere così in basso, ma evidentemente si è adeguato velocemente al nuovo corso leghista. Evidentemente è lui che pensava di lucrare politicamente sulla vicenda della Cciaa di Lecco, non noi. Noi accettiamo la scelta delle categorie che hanno votato a maggioranza Valassi, così come avremmo accettato un altro risultato.

Onorevoli Vignali e Fragomeli

Torna su
LeccoToday è in caricamento