Morte di Elio Fiorucci, Brambilla: "Piango un amico caro, un imprenditore innovativo, uno stilista di genio e un grande difensore dei diritti degli animali"

La presidente di Leidaa ricorda lo stilista milanese mancato a ottant'anni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Piango un amico caro, un imprenditore innovativo, uno stilista di genio e un grande difensore dei diritti di tutti gli animali.

Nel periodo della contestazione aveva portato a Milano la libertà e la trasgressione dei negozi londinesi, felicemente sposata con il gusto italiano, ottenendo uno straordinario e meritatissimo successo. 
Era amico di un artista "metropolitano" come Andy Warhol, ma il suo imprinting, lo ripeteva sempre, veniva dal mondo contadino, dal quale aveva mutuato un profondo rispetto per la natura e gli animali. Perciò praticava uno stile di vita vegetariano ed è sempre stato in prima fila nella difesa dei diritti di chi non ha voce. 

Ha accettato con entusiasmo di diventare "garante" del movimento "La Coscienza degli animali" che ho fondato con il professor Umberto Veronesi. Anche in una delle ultime interviste, da apolitico e amante della libertà di pensiero, ha chiesto di veder accolti e sanciti in Costituzione i diritti degli animali: una battaglia comune che continueremo in suo nome. Era un uomo di grande saggezza e ci lascia non solo le cose che ha prodotto ma i pensieri che ha pensato. 

Voglio salutarlo citando le sue parole: "Mi piacerebbe reintrodurre nel nostro lessico quotidiano due parole considerate ormai obsolete. La prima è spreco. Perché i nostri eccessi si riflettono negativamente sull'equilibrio del pianeta, limitando le risorse di tutti. Cerchiamo allora di tradurre in un codice deontologico le regole di una convivenza armoniosa, di una condivisione equa, mettendo nero su bianco i nostri doveri verso gli animali, verso la natura, verso l'ambiente, verso il prossimo. Riscopriremmo cosi' automaticamente il valore della seconda parola: empatia". 

Addio, Elio, grazie per ciò che ci hai donato. Mi mancherai tanto.

Michela Vittoria Brambilla

Torna su
LeccoToday è in caricamento