rotate-mobile
Straziante / Brianza / Via Nazario Sauro

Oggi i funerali di Matteo e Giuseppe, morti a Cassago. Il ricordo di "Pampo"

Nel corso del fine settimana la tragedia avvenuta a Cassago Brianza

È il giorno dell'ultimo saluto a Matteo Pampolini e Giuseppe Brivio. Il 19enne e il 54enne sono le due vittime del tragico incidente stradale avvenuto nella notte tra sabato e domenica lungo via Nazario Sauro, a Cassago Brianza: intonro alle 22, strando a quanto ricostruito, Giuseppe avrebbe perso il controllo della sua moto in prossimità di un dosso, colpendo Matteo mentre era intento a parlare con la fidanzata e alcuni amici a lato della strada. Un incidente dalla dinamica assurda, che ha spezzato improvvisamete due vite.

Il ricordo di Matteo Pampolini

Martedì mattina alle 10 la chiesa di Missaglia ospiterà l'ulltimo saluto a Giuseppe Brivio, mentre alle 15, a Barzanò, si terrò il funerale di Matteo Pampolini, ricordato da un lungo ricordo diffuso dal locale Istituto Comprensivo, scritto da un suo amico: “Matteo ha gli occhi buoni e un sorriso timido. È sempre stato così, fin da quando sedeva nei banchi della nostra scuola e catalizzava intorno a sé un mondo di bene, perché con la sua semplicità e la sua spontaneità metteva tutti a proprio agio, faceva sentire tutti accolti. Quando capitava di dover ridistribuire i posti, il Pampo era un elemento preziosissimo: accanto a lui i più scalmanati si calmavano e quelli più mogi riuscivano a sorridere. “No dai, Prof, davvero io interrogato?” e un sorriso dolce ti facevano passare oltre, ma era impossibile prendersela”.

“Cinque anni dopo il sorriso timido è lo stesso, gli occhi sono sempre quelli di un ragazzo buono, capace di avere intorno a sé tanti amici, tanto bene - prosegue -. E questo rende impossibile pensare che Pampo non c’è più. Che i suoi sogni di ragazzo buono si siano fermati sull’asfalto di una strada, in una sera di quasi estate. Ebbene io voglio pensare che non sia così. Che i suoi occhi dolci continueranno a luccicare in quelli di Martina, che il suo sorriso buono continuerà a rendere tanto fieri papà Luca e mamma Stefania, che i suoi modi garbati scalderanno ancora il cuore della cara Nonna, la nonna del Pampo, che lui orgogliosamente divideva con tutti gli amici. Il Pampo c’è. E il suo sorriso dolce, i suoi occhi buoni oggi ancora di più ci insegnano quanto è preziosa la vita, ci spingono a rendergli omaggio, nel ricordo, nella preghiera, nei gesti, nella coerenza di un’esistenza. Lui ci ha insegnato come. Adesso sta a noi. Ciao Pampo, sei qui, accanto a noi e ti vogliamo bene. La tua prof e i tuoi compagni della 3C”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oggi i funerali di Matteo e Giuseppe, morti a Cassago. Il ricordo di "Pampo"

LeccoToday è in caricamento