rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Tanti interventi / Galbiate

Montagna e infortuni: tripla chiamata in poche ore

Al lavoro varie squadre di soccorritori sui rilievi lecchesi

Pomeriggio di grande lavoro per i soccorritori lecchesi. La centrale operativa di Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza è stata allertata per tre volte nel giro di poche ore: intorno 14 due squadre del Nucleo Saf (speleo-alpino-fluviale) dei Vigili del fuoco sono intervenute insieme al Soccorso alpino di Lecco e del Triangolo Lariano per soccorrere un 31enne infortunatosi a una caviglia nella zona della Falesia Galbiate.

Al lavoro tra Perledo e Valsassina

Verso le 17 un'altra squadra Saf, supportata dal Distaccamento Volontario di Bellano, è stata inviata in via alla Masna a Perledo, pezzo della frazione Riva di Gittana, per una donna finita in un piccolo burrone. Mobilitato anche l'elisoccorso di stanza a Villa Guardia (Como). Allertati i volontari della Croce Rossa di Colico per l'attività di supporto.

soccorsi 2 ottobre 20220

Sempre i pompieri sono stati allertati nuovamente intorno alle 17.30: i vigili del fuoco del Saf sono partiti dal Comando Provinciale di Lecco insieme ai volontari e hanno raggiunto la zona dei Piani di Bobbio; qui un ragazzo si è infortunato sul sentiero che collega alla zona in altura. Chiamati a intervenire anche i volontari della Croce San Nicolò di Lecco.

Da segnalare anche l'intervento compiuto dalla XIX Delegazione Lariana del Soccorso alpino, Stazione del Triangolo Lariano, al Sasso d'Erba: una persona, una donna di 55 anni, è caduta da una falesia e si è infortunata; è stata trasportata in ospedale con l’elicottero di Como di Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza; allertati anche i Vigili del fuoco.

soccorsi 2 ottobre 20221

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagna e infortuni: tripla chiamata in poche ore

LeccoToday è in caricamento