menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Simonetti risponde alle dichiarazioni dell'onorevole Tentori

Simonetti risponde alle dichiarazioni dell'onorevole Tentori

Emergenza frane: Simonetti risponde all'onorevole Tentori

Dopo le dichiarazioni dell'onorevole Tentori relative all'emergenza frana e ai possibili progetti sulla SS36, Simonetti risponde "Meno annunci e più fatti"

A seguito delle dichiarazioni relative alle problematiche della SS 36 e della frana del San Martino, che ad aprile aveva creato caos non solo fisico, ma anche politico (reazioni politiche all'emergenza frana), e secondo le quali l'onorevole Tentori aveva chiesto che il ministero potesse assumere un’iniziativa verso gli enti territoriali competenti per un controllo sul programma di interventi della Ss36 e uscire dalla situazione di emergenza frane permanente, il presidente f.f. vice presidente vicario Stefano Simonetti (sue dichiarazioni post frana) intende precisare:

“Fa piacere che l’onorevole Tentori indirizzi le sue interrogazioni nei confronti del governo retto dal suo Segretario, auspicando un impegno da parte del governo per il territorio lecchese. Tuttavia non posso sottacere che più volte questo Governo ha penalizzato gli enti locali, tagliando le risorse al nostro territorio (6,2 milioni di euro solo nel 2014, 13,6 milioni di euro dal 2009 a oggi) e togliendo le risorse già a disposizione per le opere.

Per questo auspico meno annunci e più fatti e propongo all’onorevole Tentori una soluzione concreta: il governo sblocchi le risorse vincolate senza peggioramento del Patto di stabilità e la Provincia di Lecco si impegna ad attuare e a realizzare quelle opere che i cittadini lecchesi e gli utenti della SS 36 chiedono a gran voce.

All’onorevole Tentori ribadisco la massima collaborazione della Provincia di Lecco, ma non bastano più gli annunci; l’azione politica del governo contro gli enti locali, in particolare le province, deve terminare. Quanto dichiara l’onorevole Tentori è il risultato di un’azione contro le province che hanno sempre attuato una serie di opere pubbliche legate alla sicurezza degli utenti della viabilità provinciale.

L’impegno della Provincia di Lecco è stato riconosciuto con l’impegno di Anas a cofinanziare il peduncolo di Dervio per ulteriori 15 milioni di euro. Spero che l’onorevole Tentori si impegni affinché il Patto di stabilità per gli enti territoriali possa essere rivisto, in particolare per la manutenzione urgente e straordinaria di edilizia scolastica e della viabilità. Onorevole Tentori, non basta dichiararsi preoccupata e nello stesso votare acriticamente tutti i provvedimenti che il governo proporne contro gli enti territoriali.

Ogni euro tagliato al territorio è un euro in meno per la sicurezza dei cittadini. Se a Tentori sta veramente a cuore la situazione della SS 36 (pista ciclopedonale e frana del San Martino) occorrono un’inversione di rotta e una presa di posizione chiara e precisa contro i tagli del governo Renzi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento