rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Tragedia / Brianza

Tragedia alle porte del Lecchese: spara alla ex, sequestra le figlie e poi si suicida

Il dramma si è consumato a Inverigo

Un dramma si è consumato nel pomeriggio alle porte del Lecchese. Un uomo ha sparato alla sua ex moglie, fortunatamente senza riuscire a ucciderla, ma sfiorandola al viso. La tragedia è avvenuta a Inverigo, Comune al confine con il nostro territorio, intorno alle 16.30 di venerdì 5 maggio. La donna sarebbe riuscita a scappare e a chiedere aiuto ma nel mentre l'uomo, un 62enne, si era barricato in casa con le figlie di 8 e 6 anni.

“Addio, non mi fa vedere le bimbe”: il messaggio su Facebook prima del dramma

Il tutto sarebbe scoppiato a causa di una discussione degenerata in un litigio, in quello che era un rapporto già compromesso. Mentre la ex moglie, dopo lo sparo, riusciva a scappare ferita al volto, il 62enne si è barricato in casa con le figlie. Una delle bambine con grande coraggio ha preso un mazzo di chiavi e lo ha lanciato dalla finestra in modo che le forze dell'ordine potessero entrare in casa. L'uomo a quel punto è andato in camera da letto e si è suicidato sparandosi. 

Sul posto i carabinieri per ricostruire la dinamica della tragedia e l'ambulanza per i soccorsi. Illese ma sotto shock le bambine che sono state portate all'ospedale Sant'Anna insieme alla madre. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia alle porte del Lecchese: spara alla ex, sequestra le figlie e poi si suicida

LeccoToday è in caricamento