rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Notizie

Teleriscaldamento, da Legambiente giudizio positivo dopo la firma del project financing

Lettera aperta del coordinamento dei circoli della Provincia di Lecco attraverso la quale viene ribadita una serie di richieste

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

In riferimento alla conferenza stampa dopo la firma del contratto di project financing tra Silea e la società Varese Risorse per la realizzazione della rete di teleriscaldamento tra i Comuni di Lecco, Valmadrera e Malgrate, il Coordinamento dei Circoli di Legambiente della Provincia di Lecco dà atto che le condizioni poste dai Comuni, frutto anche di nostre sollecitazioni, sono state recepite dal progetto e in particolare:

esprime un giudizio positivo sul piano di decarbonizzazione cui si vincola il progetto, chiedendo che venga affrontato da subito lo studio di scenari praticabili per assicurarsi un approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili progressivamente crescente, per staccarsi dal forno e rispettare il vincolo posto dall'atto di indirizzo dei Comuni interessati, giungendo preparati alla transizione post 2032; 

ribadisce che, senza precludere future soluzioni fornite dalla ricerca tecnico-scientifica, sono già disponibili tecnologie, quali termico solare e pompe di calore integrate con il fotovoltaico, che alimentino una rete a medio-bassa temperatura, da integrare alle dorsali ad alta temperatura (85-95°C) previste, evitando di vincolare la rete all'uso del biometano, risorsa da riservare a impieghi per i quali le alternative da fonti rinnovabili non sono vantaggiosamente accessibili;

chiede che Silea e i Comuni soci sviluppino azioni efficaci per la riduzione dei rifiuti in generale e in particolare degli indifferenziati a cominciare dalla diffusione su tutto il territorio della Provincia della tariffazione puntuale, per garantire la reale chiusura del forno alla scadenza dell'Aia;

chiede che il Comitato di Coordinamento Tecnico Scientifico, previsto come organo di controllo e garante delle scelte di sostenibilità ambientale del progetto, renda pubblico e trasparente l'esito del monitoraggio sull'aderenza del processo al piano di decarbonizzazione;

chiede che i Comuni favoriscano la nascita di comunità energetiche rinnovabili e solidali e accelerino l'efficientamento energetico del parco di edilizia pubblica e privata, con priorità sugli edifici accessibili alle dorsali di teleriscaldamento, intercettando tutte le possibili linee di finanziamento disponibili; l'emergenza del cambiamento climatico richiede uno sforzo per realizzare la transizione energetica in tutti i comuni della provincia;

chiede che vengano investite risorse nella promozione di percorsi di formazione ed educazione civica per creare una consapevolezza del consumo energetico e in particolare sul tema del risparmio rivolti a tutte le fasce dei cittadini (dagli studenti ai tecnici e amministratori degli enti pubblici, dagli amministratori di condomini alle associazioni di categoria del commercio e delle imprese alla cittadinanza tutta) al fine di ridurre sensibilmente gli sprechi energetici che rappresentano una quota consistente dei consumi attuali.

Legambiente coordinamento circoli Provincia di Lecco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teleriscaldamento, da Legambiente giudizio positivo dopo la firma del project financing

LeccoToday è in caricamento