rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
I ribelli / Centro storico / Via Malpensata, 6

In scena il Consiglio dei ribelli: “Evento senza precedenti”

La sala di via Malpensata ha ospitato l'incontro pubblico tra le minoranze e i cittadini

Un'ora e mezza per prendere contatto con i problemi della città. Le polemiche non sono finite, ma hanno lasciato spazio anche alla proposta nella sala del Consorzio Consolida sita in via Malpensata, 6: lì le minoranze si sono riunite e hanno ricevuto decine di cittadini lecchesi per discutere con loro degli argomenti più caldi del momento. Tema per tema, i capigruppo hanno affrontato quelli più discussi prima di lasciare spazio ai tanti interventi raccolti in sala. Ad assistere anche Mauro Piazza e Giacomo Zamperini, freschi di rientro dalla Regione.

consiglio minoranze lecco 11 aprile 202415

Boscagli e la viabilità di Lecco

Dopo l'introduzione affidata a Peppino Ciresa, candidato sindaco nel 2020 sconfitto per soli di 31 voti, la palla è passata a Filippo Boscagli (Fratelli d'Italia) per un focus sulla viabilità: “Non ricordo un evento del genere, è senza precedenti, avremmo voluto usare l’aula del Consiglio ma ci è stata negata. Il nuovo lungolago ha portato a una raccolta firme di 1.500 persone vista la cancellazione di vari parcheggi che porterà a un calo degli  accessi. Le risposte? Parcheggiare in via Grassi, imparare a fare due passi e parcheggiare a Villa Brick… Quando ci sarà un parcheggio. Parliamo di un progetto veramente monco e chiediamo la riapertura di un dialogo con i firmatari”. Viabilità? “Il caos lo vedono tutti, il progetto che riguarda il Grassi non ci era minimamente noto e la stessa Linee Lecco ha fatto presente che potrebbero non passarci i pullman. Si va avanti senza avere mai un confronto, chiediamo anche un piano del traffico serio anche in vista della revisione del Pgt. La città ideale di questa amministrazione si sta trasformando in un incubo”.

consiglio minoranze lecco 11 aprile 20242 filippo boscagli lorella cesana

Il Bione: parla Minuzzo

Tema Bione affidato a Emilio Minuzzo (Lecco merita di più - Lecco Ideale): “Impossibile avere delle risposte in Consiglio, già dopo questa riunione c’è n’è stata una e vedremo quali temi ci verranno sottoposti. Il tema ha radici molto lunghe, parliamo di 13 anni consecutivi di attesa. Dal 2020 a oggi ci è stato promesso un piano di recupero degli impianti: a oggi si può constatare che nulla è successo: lo spogliatoio del campo 1, ovvero il migliore, e la corsia coperta per l’atletica non sono ancora finiti nonostante le promesse per il completamento legate alla fine di marzo. Palazzetto e Campus tra campo 2 e campo 3? Progetto campato per aria e non condiviso, il prodotto è la sola carta prodotta dagli uffici. Dulcis in fundo, ecco la chiusura della piscina: in commissione non se n’è mai parlato e il 29 febbraio la Giunta non ha comunicato alcunché durante l’incontro pubblico: i problemi sono tanti, alcuni sono enormi perché mancano una visione e una capacità di fare sintesi”.

consiglio minoranze lecco 11 aprile 20244 emilio minuzzo

Nuovo Comune: tocca a Valsecchi

Il piatto forte di Corrado Valsecchi (Appello per Lecco) è quello del nuovo Municipio: “Nel 2020 nessun candidato ha messo in discussione il mancato passaggio del Comune in via Marco d’Oggiono, acquistato per 5,77 milioni di euro dalla Regione con fondi propri e legato all’indifferibilità sottoscritta con la Corte dei Conti. Il primo lotto era finanziato con fondi propri, il secondo lotto è stato richiesto nel Pnrr e anche ottenuto. C’era la testa nell’operazione, c’era la visione istituzionale: avremmo alienato il palazzo di via Sassi, abbattendo Ragioneria e Anagrafe, ricavando un nuovo hub dei bus senza passare dagli espropri: nulla è possibile, oggi, si usano fior di quattrini per sistemare edifici da abbattere e redigere studi per l’ex Deutsche Bank nonostante il parere avverso dei dirigenti. Se ne sono sbattuti: Luca Gilardoni, Davide Cereda e Sandro De Martino se ne sono andati, Francesca Bonacina ha lasciato il Consiglio comunale. L’esposto alla Corte dei Conti e alla Procura ha portato a un’istruttoria ancora pendente: il danno erariale c’è di sicuro, mentre le risposte per i dipendenti ancora mancano. È una vergogna”.

consiglio minoranze lecco 11 aprile 20246 corrado valsecchi lorella cesana

I pullman in via Balicco? Il pensiero di Bettega

Lo scottante tema del nuovo hub dei pullman di via Balicco, con esproprio annesso, è messo nelle mani di Cinzia Bettega (Lega): “Un tema urticante, con un approccio irrispettoso per tutti coloro che vivono a Lecco perché il problema è ad ampio raggio per la presenza di Statale 36, parcheggio, passaggio pedonale e via dicendo. Impossibile avere delle informazioni, difficile anche convocare una commissione che fosse in grado di valutare le alternative basate sugli studi e comunque servita a nulla. Quale sarà l’impatto sul traffico? Non si sa. L’inquinamento e la sicurezza sono stati valutati? Il TAR non ha dato regione al Comune, ma semplicemente non ha accolto il ricorso perché l’avviso di esproprio era legato a uno studio di fattibilità e non a un progetto vero e proprio. Regione Lombardia, con Atl, Comune e Rfi ha fatto un sopralluogo e c’è la disponibilità a effettuare un ampliamento di piazza Sassi. Ora di hub ce ne vogliono due, secondo il sindaco: staremo sul pezzo e con il fiato sul collo.

consiglio minoranze lecco 11 aprile 20247 cinzia bettega

Bilancio e Irpef con Brigatti

Chiusura sul bilancio per Simone Brigatti (Lecco merita di più - Lecco Ideale): “Di tante cose, Imu chiesto al Politecnico compresi, abbiamo scoperto dalla stampa. Abbiamo conosciuto tanti aumenti per i servizi, ma sono serviti per sostenere spese legate a studi e assurdi progetti o per organizzare grandi eventi senza partecipanti. Abbiamo visto i problemi di ordine pubblico e di pulizia dei rioni: l’aumento dell’Irpef è stato confermato, mi ricordo gli slogan del 2020 ma direi che Lecco non è più bella, sostenibile e grande. Ci proviamo e ci proveremo”.

consiglio minoranze lecco 11 aprile 2024 simone brigatti

Parlano i lecchesi

Dalla platea sono emersi questi temi: criticità legate all’hub di via Balicco, stravolgimento della viabilità intorno al Grassi, palazzo di via Aspromonte che è diventata una zona fortemente degradata, problemi legati alla viabilità di Olate, alla chiusura della piscina - con i disagi per le società sportive -, agli scarichi illegali, ai parcheggi degradati e alla mancata supervisione dei lavori del centro sportivo del Bione, con annesso mancato coinvolgimento delle famiglie che muovono centinaia di bambini, le mancate risposte alle Pec, i problemi legati al rumore e alla sicurezza del nuovo parchetto di via Kennedy con tanto di “incontro di boxe improvvisato”, le problematiche legate al lungolago con tanto di nuovo progetto e alla gestione dei flussi turistici, alla Ztl di via Balicco e alla viabilità di via XI Febbraio, via Perazzo, via Tubi, ponte Vecchio, il mancato fronte comune su tematiche di carattere generale e i continui ritardi legati al cantiere del lungolago.

consiglio minoranze lecco 11 aprile 202413

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In scena il Consiglio dei ribelli: “Evento senza precedenti”

LeccoToday è in caricamento