Il M5S supporta i comitati nella battaglia referendaria

I cittadini potranno supportare la campagna firmando ai gazebo organizzati nei weekend

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Il Movimento 5 Stelle si unisce alla battaglia referendaria insieme ai vari comitatati sorti per la campagna referendaria in merito all'abrogazione parziale della legge 52/2015 (Italicum).

Sono due meccanismi che stravolgono i principi costituzionali del voto e della rappresentanza democratica, già sottolineati dalla Corte costituzionale nella dichiarazione di illegittimità del Porcellum con la sentenza n. 1/2014.

Stiamo assistendo ad uno stravolgimento completo delle architetture fondamentali della Costituzione repubblicana e del sistema democratico in essa scritto, messo in atto da un Parlamento sostanzialmente delegittimato dalla sentenza n. 1/2014 della Corte costituzionale. Con l'Italicum non si dà voce al paese perché si esprima sul proprio futuro. Al contrario, la si toglie.

Raccoglieremo anche le firme contro la "cattiva" scuola del governo con quattro quesiti referendari (poteri del dirigente scolastico, comitato di valutazione del merito, school bonus e alternanza scuola-lavoro), a cui se ne aggiungono due, uno per impedire il ricorso a future trivellazioni petrolifere sia in terra che in mare (anche oltre le 12 miglia) e l'altro contro il piano nazionale inceneritori previsto dallo Sblocca Italia. Raccogliere tante firme e parlare con moltissime persone per rendere possibili i referendum sociali rappresenta già un risultato e, invece, un colpo per chi, come questo Governo, prova a fare a meno del consenso e, contemporaneamente, però teme proprio che le persone tornino a riappropriarsi della volontà di contare e decidere.

QUESITI SCUOLA

Quattro quesiti abrogativi di altrettanti punti della legge 107 Buona scuola.

1 – Abrogazione di norme sul potere discrezionale del dirigente scolastico di scegliere e di confermare i docenti nella sede.

2 – Abrogazione di norme sul potere del dirigente di scegliere i docenti da premiare economicamente e sul comitato di valutazione.

3 – Abrogazione di norme sull’obbligo di almeno 400-200 ore di alternanza scuola-lavoro.

4 – Abrogazione di norme sui finanziamenti privati a singole scuole pubbliche o private.

QUESITO INCENERITORI

Il quesito vuole bloccare il piano per nuovi e vecchi inceneritori.

QUESITO TRIVELLE ZERO

Bloccare nuove attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi.

I cittadini potranno supportare la campagna referendaria firmando ai gazebo organizzati nei prossimi week end.

Lecco:

07/05, piazza XX settembre (angolo via Bovara) dalle 15:00 alle 19:00

08/05, piazza Garibaldi dalle 15:00 alle 19:00

14/05, piazza XX settembre (Torre Viscontea) dalle 15:00 alle 19:00

15/05, piazza Garibaldi dalle 15:00 alle 19:00

Casatenovo:

14/05, piazza del Comune dalle 9:00 alle 12:00

28/05, piazza del Mercato dalle 9:00 alle 12:00

Galbiate:

15/05, piazza Don Gnocchi dalle 09.00 alle 12:00

22/05, piazza Don Gnocchi dalle 09.00 alle 12:00

Merate:

14/05, piazza Prinetti dalle 09:00 alle 12:00

21/05, piazza Prinetti dalle 09:00 alle 12:00

Movimento 5 Stelle Lecco

Movimento 5 Stelle Casatenovo

Movimento 5 Stelle Galbiate

Movimento 5 Stelle Merate

Torna su
LeccoToday è in caricamento