rotate-mobile
Politica Riviera Pescatese e Garlatese

“Fragomeli e Gattinoni, il dibattito sul quarto ponte è surreale. Pensiamo all'altro”

Corrado Valsecchi, capogruppo di Appello per Lecco, attacca il sindaco di Lecco e il parlamentare del Partito Democratico, che hanno dato parere negativo all'opera già calendarizzata da Anas

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Un dibattito surreale quello che sta avvenendo sulle pagine dei giornali locali. Un sindaco (Gattinoni, ndr) e un parlamentare (Fragomeli, ndr) che vanno contro una infrastruttura pubblica prevista e già finanziata per le olimpiadi invernali 2026. Credo che nessuno sano di testa possa pensare che il nuovo ponte da Pescate a Lecco sia risolutivo e che si debba mettere in campo un ponte sull'altro versante è stato detto a Anas, Stato e Regione fin dagli esordi della discussione. Ma le opere pubbliche si fanno quando sono finanziate e questo primo lotto risponde a questo requisito: ci sono i progetti esecutivi, i finanziamenti, le autorizzazioni e ora il cronoprogranma.

Cosa vuol dire fare polemica adesso? L'opera deve partire senza "se" e senza "ma". Impegnamoci, tutti e da subito, a trovare le risorse economiche per il ponte che da Lecco arriverà a Pescate e ci consentirà di ridurre l'inferno viabilistico che si crea in città ogni qualvolta il tunnel del Monte Barro o la nuova Lecco-Ballabio si blocca a causa di incidenti o manutenzioni ordinarie e straordinarie. Mi auguro che, anziché polemizzare, ci si metta a lavorare tutti assieme per trovare le soluzioni nei tempi minori possibili e rendere le infrastrutture della città sempre più idonee e funzionali ad arginare le criticità che noi e i cittadini conosciamo bene.

Sui costi dell'opera stendo un velo pietoso! Come si fa a criticare il costo di un ponte che serve a tutti, sostenendo poi costi esorbitanti per un nuovo Comune, in una sede oggi privata, solo per dare soddisfazione alle proprie velleità? Continuo a sentir parlare, anche troppo, di nuove opere pubbliche, ma ricordo che le uniche che stanno andando avanti sono quelle programmate e/o facilitate dalla precedente amministrazione. Forse se si fossero concentrati solo su queste avrebbero, in 18 mesi di governo, avuto più consuntivi e traguardi positivi e meno polemiche da inseguire. Devono imparare a dialogare con le altre istituzioni se vogliono ottenere risultati, non cercare sempre di fare i bastian contrari. 

Corrado Valsecchi
Capogruppo consiliare di appello per Lecco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Fragomeli e Gattinoni, il dibattito sul quarto ponte è surreale. Pensiamo all'altro”

LeccoToday è in caricamento