Attualità

Chiusura del centro di Mandello, sindaci concordi: «L'importante è continuare a vaccinare»

Difficile attuare la richiesta giunta da "Vivere Lierna" di un Consiglio straordinario, si studia una strategia comune: «Proveremo a riaverlo in futuro, ora ciò che conta è prenotare»

I tre sindaci al centro vaccinale di Pra' Magno

Un Consiglio comunale congiunto per votare un documento di revoca della chiusura del centro vaccinale da inviare a Regione Lombardia è fattibile? La richiesta è giunta nei giorni scorsi dai consiglieri del gruppo civico "Vivere Lierna", la risposta dei sindaci - sollecitata da LeccoToday - è piuttosto chiara: no, ma l'importante è sensibilizzare a prescindere sull'importanza della vaccinazione.

«Chiediamo a Mandello, Abbadia e Lierna di unire le forze per salvare il centro vaccinale»

È questa, infatti, la linea comune che le tre Amministrazioni - Mandello, Abbadia e Lierna - hanno scelto, pur concordando sull'utilità di continuare ad avere a disposizione il centro di Pra' Magno per la somministrazione del vaccino anti-covid. Presso la struttura sono stati vaccinati circa mille over 80 in un mese, ma al termine della campagna il commissario Guido Bertolaso e i vertici regionali hanno deciso per l'accentramento nei grandi hub, portando allo smantellamento dei centri territoriali.

«Purtroppo non è possibile mantenerlo, abbiamo cercato di spiegarlo ed è stato deciso in maniera errata di proseguire con l'accentramento - spiega il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli - Nonostante le problematiche, l'invito che rivolgo alla popolazione è di prenotare la vaccinazione, perché se ci vacciniamo è certo che usciremo dall'emergenza. Abbiamo portato le nostre istanze al Consiglio di rappresentanza dei sindaci presso Ats ma l'indirizzo ormai è questo, pochi centri grossi anche per risolvere il problema delle prenotazioni. Purtroppo non tutti i medici di base che avevano dato disponibilità per recarsi al centro vaccinale, magari a cinquanta metri dal proprio studio, accetteranno di spostarsi di qualche chilometro, ma questo era da mettere in conto».

Già raccolte oltre 1.000 firme contro la chiusura del centro vaccinale a Mandello

Più possibilista sul Consiglio comunale è Roberto Azzoni, primo cittadino di Abbadia Lariana. «Lo valutiamo, abbiamo previsto un Consiglio a fine aprile e inseriremo un commento a riguardo, non è mai facile avere la disponibilità dei segretari. Dopo la chiusura dell'hub mandellese abbiamo inviato subito una lettera alla Moratti per rimarcare la bontà del lavoro fatto sugli over 80. Pur capendo le ragioni della Regione per avere una migliore logistica, chiediamo di non disperdere quanto fatto, anche fosse solo per un domani, quando ci sarà una maggiore disponibilità di vaccini. L'obiettivo, al di là di queste doverose polemiche - sottolinea il sindaco - è continuare a vaccinare e dobbiamo essere uniti nel raccomandare questo alla cittadinanza».

Anche a Lierna la situazione non cambia: accettazione della decisione regionale ma barra dritta verso l'obiettivo di una vaccinazione massiva. «Ci siamo mossi con tutti gli enti sovracomunali per tenere Pra' Magno ma non è stato possibile - spiega il sindaco Silvano Stefanoni - Ll'importante è che la cittadinanza si vaccini». Nelle prossime ore è attesa una comunicazione congiunta da parte delle tre Amministrazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura del centro di Mandello, sindaci concordi: «L'importante è continuare a vaccinare»

LeccoToday è in caricamento