rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Attualità Calolziocorte

Nuova operazione per il piccolo Achille: "Grazie per il sostegno"

Post di aggiornamento dei genitori dagli Usa: "La situazione si è rivelata più complicata del previsto all'occhio sinistro. Al destro, operato a settembre, il medico ha trovato una condizione molto migliorata ed è possibile continuare a sperare nella percezione della luce"

Nuova operazione negli Stati Uniti per dare speranze concrete al piccolo Achille. Sono stati i genitori Simone Losa di Calolzio e Sara Rusconi di Bellano ad aggiornare la situazione relativa alle cure alle quali è stato sottoposto all'ospedale di Detroit il bambino nato con una malattia ultra rara agli occhi, la Malattia di Norrie. Quello concluso nelle scorse ore è stato il terzo intervento tenuto dall'equipe del dottor Capone. "Ora sappiamo di aver fatto tutto il possibile per Achille, questo ci dà tanta forza e speranza per il futuro - hanno detto i genitori ringraziando di cuore la popolazione del territorio Lecchese per il sostegno ricevuto. Ecco il testo pubblicato online oggi, giovedì 1° dicembre, dal papà Simone direttamente dal Micighan.

"Questa mattina Achille è stato operato per la terza volta dal dottor Capone che, dopo un controllo approfondito, è intervenuto nuovamente sull'occhio sinistro. La situazione si è rivelata più complicata del previsto, purtroppo oggi non è stato possibile ottenere ulteriori miglioramenti. Durante l'intervento il Dottore ha potuto esaminare anche l'occhio destro, operato a settembre: da questa parte ha trovato una condizione molto migliorata ed è possibile continuare a sperare nella percezione della luce che verrà valutata con il tempo e la crescita di Achille. Dato il buon risultato ottenuto su quest'occhio, il Dottore non ritiene opportuno intervenire ulteriormente, si continuerà a monitorare la situazione con controlli periodici. Non smetteremo mai di ringraziare tutti voi per il sostegno che ci avete dato in questi mesi, ora sappiamo di aver fatto tutto il possibile per Achille, questo ci dà tanta forza e speranza per il futuro. Grazie, Simone, Sara e Achille".

Per rendere possibile la costosa trasferta negli States, il territorio lecchese si era mobilitato nei mesi scorsi sostenendo la raccolta fondi lanciata dai genitori di Achille. Una campagna con tanto di crowdfunding - seguita poi dall'iniziativa della damigiana della solidarietà ideata dalla Polisportiva di Monte Marenzo per permettere a tutti, anche ai meno portati alle donazioni online, di dare il proprio contributo con un'offerta libera. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova operazione per il piccolo Achille: "Grazie per il sostegno"

LeccoToday è in caricamento