rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Attualità

Musei sempre più accessibili e inclusivi nel Lecchese

Finanziato il progetto del Sistema museale della Provincia. Ecco in cosa consiste

Villa Locatelli ha ottenuto un finanziamento di 260.000 euro per il progetto "Sistema museale della Provincia di Lecco: nuove proposte inclusive di accessibilità e accoglienza", presentato nell’ambito dell’Avviso per progetti comuni di Fondazione Cariplo. "Questo progetto è legato a quello di valorizzazione dell’identità del giardino storico di Villa Monastero, finanziato con fondi Pnrr - commentano la presidente della Provincia Alessandra Hofmann e la consigliere delegata a Beni culturali e turismo Fiorenza Albani - Abbiamo pensato di prevedere ulteriori azioni in tema di accessibilità ampliata e di realizzare un intervento di sistema di inclusività e accoglienza su tutte le 51 realtà del Sistema museale della Provincia di Lecco".

"Le finalità del progetto - sottolineano inoltre Hofmann e Albani - sono quelle di creare inclusione sociale e pari opportunità nel godimento del patrimonio museale, promuovere familiarità con i luoghi della cultura quali spazi di arricchimento personale, favorire una condizione emotivamente positiva nell'individuo, stimolare le capacità creative e comunicative in persone con deficit sensoriali, rafforzare il legame con i cittadini e il territorio. Il progetto sarà un volano di sviluppo per le realtà del Sistema, completando gli sforzi di sinergia e di rete già in atto da tempo, che stanno ora affrontando un nuovo e importante percorso di accoglienza estesa".

Il progetto in sintesi

Il progetto si articola su due piani integrati. Innanzitutto una riorganizzazione delle modalità di accoglienza, e progettazione didattica e fruitiva, per offrire luoghi sempre più coinvolgenti, grazie a un nuovo insieme di percorsi e proposte di visita senza barriere, rivolte a persone con mobilità ridotta e a visitatori con difficoltà sensoriali o cognitive. E poi ancora la promozione di nuovi percorsi trasformativi legati all'accoglienza inclusiva e di formazione rivolto agli operatori museali e al personale che opera all'interno dei 51 siti culturali del Sistema museale della Provincia di Lecco

Si intende aprire i luoghi a una molteplicità di pubblici: non solo soggetti con disabilità motoria, sensoriale, psichica e psichiatrica o metabolica, ma anche a soggetti che necessitano di attenzione particolare, quali le famiglie con le carrozzine, gli anziani che hanno bisogno di soste frequenti, persone con difficoltà temporanee di movimento.

Prevista anche la creazione di un percorso Kids Friendly

Quattro le azioni previste. 1) La creazione di un percorso Kids Friendly: le opere si trasformano in un cartone animato che racconta i suoi segreti con un linguaggio adatto anche ai più giovani, un modo per rendere l’arte e la cultura accessibile a chiunque, riprodotti in 3D. 2) L’allestimento di un percorso tattile olfattivo nel giardino di Villa Monastero per rendere accessibile a chiunque, non solo ai non vedenti, la conoscenza e la scoperta degli oggetti musealizzati attraverso l'olfatto, il tatto, l'ascolto. 3) Nuovi manuali didattici universal design ad accessibilità estesa, progettati e realizzati all'interno del programma di formazione rivolto agli operatori museali. 4) L'intervento formativo per ampliare le competenze degli operatori museali nelle relazioni con le persone con disabilità che visitano i musei.

I soggetti operativamente coinvolti fin dalla fase di progettazione, che seguiranno le fasi successive di realizzazione, sono la cooperativa sociale Eliante onlus di Milano e la fondazione La Nostra Famiglia di Bosisio Parini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musei sempre più accessibili e inclusivi nel Lecchese

LeccoToday è in caricamento