Attualità

Le cinque attrazioni da scoprire lungo il Sentiero del Viandante

Meraviglie architettoniche dal grande valore storico e simbolico da vedere mentre si percorrono le cinque tappe lecchesi del tracciato amato da turisti e appassionati di trekking

Il Sentiero del Viandante è sempre più un'attrattiva per i lecchesi e per chi giunge nel nostro territorio. Lo dimostrano le migliaia di appassionati del trekking che lo percorrono durante i weekend della bella stagione. Non è soltanto il luogo ideale per una camminata in mezzo alla natura, è anche un punto di ossservazione spettacolare sul lago con panorami mozzafiato, così come scrigno di bellezze architettoniche e attrazioni da scoprire lungo il suo tracciato. Ne abbiamo scelte cinque che meritano di essere visitate mentre si percorre il Viandante.

I 5 punti panoramici sul lago da non perdere lungo il Sentiero del Viandante

Chiesa di San Giorgio

Visita chiesa di San Giorgio

Tra Abbadia e Mandello, poco prima del bivio che a sinistra riconduce all'ingresso del paese a Mandello, troviamo la chiesetta di San Giorgio, le cui origini sono molto incerte. Secondo Goffredo da Bùssero, che compilò un registro delle chiese della pieve, nel 1288 non c'era traccia dell'edificio. Tre secoli più tardi, nel 1570, il Larii Lacus Vulgo Comensis Descriptio, invece, ne parlava in maniera approfondita.

Numerosi sono gli affreschi sulle pareti della navata, riconducibili al XV secolo. Uno degli aspetti più interessanti, oltre all'indubbio valore architettonico, artistico e religioso, è l'aspetto misterioso che la circonda: una leggenda vuole che, nel XIII secolo, fu eretta per volere di un crociato di ritorno dalla Terra Santa, un'altra invece che venne costruita sul rifudio di un monaco dell'ordine dei Templari.

Torre del Barbarossa

Torre di Maggiana-2

Sempre nella seconda tappa del percorso, da Abbadia a Lierna, una delle meraviglie che vale la pena fermarsi a visitare è la Torre di Maggiana, frazione mandellese, conosciuta anche come "Torre del Barbarossa". Si tratta di una delle torri medievali meglio conservate nel territorio lecchese. La costruzione risale al XII secolo. La terrazza panoramica in cima fu aggiunta nel 1800 dall'allora proprietario Francesco Alippi. 

L'Imperatore germanico Federico I il Barbarossa trovò ristoro all’interno della Torre nel pieno della sua campagna militare contro Milano, grazie all’intercessione della famiglia nobiliare mandellese che in quel periodo occupava l'edificio. Una lapide rinvenuta il 5 maggio 1828 nel corso di alcuni lavori testimonia questo episodio.

A partire dal mese di maggio il Museo di Arte contadina è aperto il mercoledì, il sabato e la domenica dalle ore 10 alle ore 12.30. Le visite avvengono su appuntamento.

Castello di Vezio

castello vezio foto fb-3

Tappa obbligata a Vezio lungo il percorso tra Varenna e Perledo, per ammirare l'omonimo Castello. Raggiungibile dalla salita a gradoni con partenza dalla località Olivedo. L'origine dell'antica fortezza non è chiara, si trovano testimonianze della sua presenza già nel 1169. Da anni vi è attivo un centro di addestramento di falconeria, dove è possibile ammirare esibizioni. Se cercate un punto di osservazione del lago senza confronti, Vezio è il posto ideale. Aperto tutti i giorni, chiuso in caso di maltempo. Animali non ammessi.

Orrido di Bellano

Bellano Orrido maggio 2021 (26)-2

Lungo il Viandante, a Bellano, non occorre nemmeno spostarsi dal percorso: passato il ponticello sul Pioverna, si trova il portone d'ingresso all'Orrido. Per quei pochi che ancora non lo conoscessero, è una gola naturale creata dal fiume Pioverna con suggestive spelonche. Una serie di passerelle consente al visitatore di ammirarne la bellezza. Negli ultimi mesi ne sono state installate di nuove che hanno così allungato il percorso pedonale visitabile. L'Orrido è uno spettacolo naturale meraviglioso sapientemente sfruttato dall'uomo.

Borgo di Corenno Plinio

Corenno Plinio darsena-2

A Dervio una tappa obbligata è la visita al suggestivo borgo antico di Corenno Plinio, con le sue caratteristiche abitazioni in riva al lago e i vicoli in cui perdersi. Da visitare la chiesa di San Tommaso di Canterbury.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le cinque attrazioni da scoprire lungo il Sentiero del Viandante

LeccoToday è in caricamento