rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Calolziocorte

Allarme falsi carabinieri con telefonate truffa per avere denaro, anziani nel mirino

"Tuo figlio è stato arrestato, servono soldi per aiutarlo altrimenti resta in carcere", ma non è vero. Un caso ieri a Calolzio, un altro segnalato a Mandello. L'assessore Cristina Valsecchi: «Conosco la persona contattata, si tratta di un atto gravissimo e vigliacco»

Allarme falsi carabinieri nel Lecchese e in particolare a Calolziocorte. I truffatori telefonano a casa delle persone, soprattutto anziani, dicendo che il loro figlio è stato arrestato e che servono soldi per aiutarlo, altrimenti resta in carcere. Ma è tutto falso. Un caso è stato registrato ieri a Calolziocorte, ai danni di una persona anziana residente in centro città che ha sporto denuncia. Un altro caso sarebbe stato segnalato a Mandello.

Cristina Valsecchi, assessore a Calolzio, conosce bene la donna che ha subìto la telefonata e poco fa ha lanciato pubblicamente l'allarme, anche tramite il gruppo facebook "Sei di Calolzio se" (nella foto sotto il post), spiegandoci cosa è successo.

Si spacciano per addetti Telethon e chiedono soldi porta a porta, ma è una truffa

«Questa persona anziana, che conosco bene, è stata raggiunta a casa da una telefonata - racconta Cristina Valsecchi - Era circa mezzogiorno. Dall'altra parte della cornetta parlava un uomo e sullo sfondo si sentiva anche la voce di una donna. Hanno detto di essere carabinieri e che suo figlio era stato arrestato dopo aver causato un incidente mortale. "Dobbiamo venire a prendere i soldi per poterlo aiutare, altrimenti finisce in carcere" le hanno detto». La calolziese per fortuna non ci ha creduto... «Ha detto ai falsi militari che avrebbe chiamato un altro suo parente per intervenire, loro le hanno detto di non farlo, ma lei è stata brava, ha mantunto la calma e chiamato i suoi famigliari. Insieme si sono rivolti ai veri carbinieri sporgendo denuncia - aggiunge Cristina valsecchi - Si tratta di un tentativo di truffa davvero ignobile, un atto gravissimo e vigliacco. Ho voluto rendere pubblico l'accaduto affinchè tutti possano prestare la massima attenzione ed evitare di essere raggirati» .

Un episodio simile sarebbe stato segnalato anche a Mandello. Nel caso dovesse capitare di ricevere telefonate di questo tipo, avvisare subito i carabinieri o le altre forze dell'ordine.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme falsi carabinieri con telefonate truffa per avere denaro, anziani nel mirino

LeccoToday è in caricamento