L'alba surreale di Lecco nella seconda domenica di blocco per il Coronavirus

Pochissimi veicoli e silenzio per le vie del capoluogo: la cittadinanza rispetta le norme del Decreto. Controlli a ogni auto in ingresso e uscita a Pescate, verifiche sui sentieri montani

Domenica 15 marzo 2020: strade deserte a Lecco

Una domenica mattina surreale. Lecco e il territorio si sono svegliati così, all'alba del 15 marzo 2020: strade deserte e silenzio, nell'ottavo giorno di blocco agli spostamenti imposto dal primo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri. Una quarantena forzata e necessaria per contrastare il dilagare dell'epidemia da Covid-19, che a Lecco ieri, sabato, ha visto arrivare la conta degli infetti quasi a 300.

Le immagini che vi mostriamo in questo articolo sono state scattate questa mattina nel capoluogo e testimoniano, per fortuna, quanto i lecchesi stiano prendendo sul serio la situazione, evitando spostamenti inutili e assembramenti pericolosi. Qualche "resistenza" rimane, sparsa nel territorio, con le forze dell'ordine impegnate a fare rispettare le norme imposte dai Dpcm e caldeggiate da tutti gli operatori sanitari impegnati nella dura battaglia quotidiana contro il virus.

Coronavirus, il punto: Lecco vicina ai 300 contagiati, in Lombardia si testerà il farmaco antiartrite

Nel frattempo a Pescate sono partiti questa mattina (foto sotto) controlli sistematici di ogni veicolo in transito sulla Provinciale, sia in entrata sia in uscita dal comune: il sindaco Dante De Capitani lo aveva annunciato ieri ed è stato di parola, intensificando i controlli per verificare che chiunque si stia spostando in automobile lo faccia per una motivazione più che valida (e autocertificata). Presenti pattuglie della Polizia locale oltre allo stesso De Capitani in persona.

Il primo cittadino pescatese ha anche avviato un giro di vite contro gli irresponsabili che ancora, nonostante il divieto, continuano a formare assembramenti sulle sponde del lago. Da ieri sono costanti i presidi dei Carabinieri per effettuare eventuali sgomberi, con le sanzioni previste dal Dpcm.

Pescate controlli vigili strada Polizia locale-2

Pescate, assembramenti a bordo lago. De Capitani: «Faccio intervenire i carabinieri»

Mandello: controlli sui sentieri montani

A Mandello, come in gran parte del territorio, si intensificano le opportune verifiche sul rispetto delle norme in questa seconda domenica di emergenza. Previsti oggi controlli della Protezione Civile. Si può uscire per una corsa o una passeggiata, breve e possibilmente nelle vicinanze del domicilio. Vanno evitati gli assembramenti: non basta uscire di casa soli ma bisogna rimanere soli. In caso di luoghi o sentieri affollati in montagna, anche se di persone sconosciute tra loro, le forze di polizia potranno elevare le sanzioni previste.

Mercato "chiuso", ecco le regole per le casette dell'acqua

Rilevata la priorità di adottare ogni urgente decisione a tutela della tutela salute pubblica, il sindaco di Lecco Virginio Brivio ha disposto che a partire da sabato 14 marzo, e fino al prossimo mercoledì 1 aprile compreso, il mercato cittadino di Lecco resterà sospeso (così come in molti altri comuni della provincia).

Attive la casette dell'acqua in città, ma con alcune norme importanti da rispettare al fine del contenimento del contagio, che ripotiamo di seguito:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Visto quanto disposto dal Dpcm del 09/03/2020 recante le misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza da Covid-19, si invita vivamente la cittadinanza al rispetto delle regole, in particolare si ricorda: nel fruire del servizio è necessario mantenere le minime distanze previste dalle direttive ministeriali (almeno 1 metro); il servizio AQVAGOLD è equiparabile a qualsiasi sportello automatico (banche, poste, ecc…), si informa che nel prelevare l'acqua si entra in contatto con oggetti quali tastiera e lettore tessere, pur se mantenuti costantemente puliti, al termine delle operazioni è buona norma lavarsi accuratamente le mani. Ci sentiamo in dovere di precisare che l'acqua prelevata dalla casetta non viene a contatto con elementi esterni, proseguono regolarmente le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di via Papa Giovanni: morta la 19enne sbalzata da un'automobile

  • Aggressione in Piazza XX Settembre: volano le sedie, un ferito

  • Giovane investita in via Papa Giovanni: il colpevole fugge ma viene rintracciato, la 19enne finisce in ospedale

  • Transumanza da record a Lecco: atteso sabato il passaggio di 3.200 pecore

  • Il ricordo di Chiara in via Papa Giovanni: «Sarai sempre nei nostri cuori»

  • Allo stadio "Rigamonti-Ceppi" l'ultimo saluto alla giovane Chiara Papini. Ai domiciliari l'investitore

Torna su
LeccoToday è in caricamento