Lista civica a Mandello, «vogliamo migliorare la qualità della vita nel nostro comune»

Verso le Amministrative. Gallo, Angeli e Iovine: «Non siamo sponsorizzati da partiti, ci rivolgiamo a tutti e in particolare agli elettori del centrodestra»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Stiano Sereni i rappresentanti dei partiti politici che a Mandello del Lario, alle prossime elezioni amministrative sosterranno la candidatura di Fasoli. La nostra lista civica, a cui vogliamo dare vita, non è sponsorizzata da nessuno, per il momento siamo solo cittadini accomunati da un solo interesse: migliorare la qualità della vita nel nostro comune, respirare Aria Pulita, affrontare i problemi di mobilità ordinaria e straordinaria, riqualificare l'illuminazione pubblica, dare maggiore decoro al Cimitero di Mandello e soprattutto difendere il nostro paese dallo scempio urbanistico messo in atto dal duo delle rotonde: Fasoli, Tagliaferri. 

Hanno soppresso una delle più importanti piazze, si accingono a realizzare uno svincoletto mulattiera, nella sola direzione di Sondrio, sanno bene che quest'opera non avrà vita lunga. Mandello è un comune che dà tanto allo Stato, in termini fiscali, se si decide di realizzare opere di una certa rilevanza, queste devono essere degne e necessarie; un comune vicino al nostro, Dervio, un quinto della popolazione di Mandello ha ottenuto un svincolo fatto con tutti i crismi e criteri di sicurezza, e costato ad Anas ben dieci volte tanto la cifra di quello che vogliono spendere per il nostro. 

Ufficiale a Mandello: Riccardo Fasoli candidato sindaco anche nel 2020

No! Cari segretari e rappresentanti dei partiti e movimenti politici, noi siamo semplicemente dei cittadini che hanno intenzione di formare una lista civica che si rivolge a tutti e che in particolar modo chiede sostegno agli elettori simpatizzanti del centrodestra, a coloro che oggi hanno perso la fiducia nei confronti del sindaco Fasoli e di questo Consiglio comunale, dimostratosi "sordo e muto" distante dai problemi dei cittadini, incapace di discutere di temi importanti che hanno provocato tantissimi disagi alla cittadinanza. I partiti non sono e non possono essere padroni degli elettori, lasciate che essi vi giudichino per le vostre azioni e disattenzioni di questo ultimo quinquennio. Come già detto da altri, in questo periodo i Lupi si svestono dal loro mantello d'Agnello.

Aldo Gallo
Flavio Angeli
Beppe Iovine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento