menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Raccogliamo fondi a scopo benefico per conto del Comune». Ma è un tentativo di truffa

L'episodio a Valgreghentino, l'Amministrazione: «Nessuna raccolta fondi contro la sclerosi multipla da parte nostra. Se vi contattano con questa scusa allertate le forze dell'ordine»

In passato ci avevano provato spacciandosi per sostenitori di Telethon, questa volta hanno preso la scusa di raccogliere fondi a favore della ricerca contro la sclerosi multipla in accordo con il Comune. Ma, ancora una volta, è tutto falso. L'ultimo tentativo di truffa sul territorio lecchese si è registrato nelle scorse ore a Valgreghentino.

Nuovo allarme falsi tecnici a Garlate

A lanciare l'allarme è stata proprio l'Amministrazione comunale chiedendo a tutti di prestare la massima attenzione contro un'iniziativa vigliacca, aggravata dal fatto che la scusa per il raggiro è legata a uno scopo nobile. I contatti per tentare la truffa sono stati fatti via telefono.

«Abbiamo ricevuto segnalazioni da alcuni cittadini di chiamate ricevute da parte di persone che si presentano come Comune di Valgreghentino e chiedono di aderire ad una raccolta fondi per sclerosi multipla - spiega il sindaco Matteo Colombo - Precisiamo che il Comune di Valgreghentino non ha attivato nessuna raccolta fondi. Invitiamo pertanto a porre particolare attenzione a situazioni simili, in quanto rappresentano tentativi di truffa, e a segnalare tempestivamente eventuali casi alle forze dell’ordine».

Allarme falsi carabinieri con telefonate truffa per avere denaro, anziani nel mirino

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento