menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei tombini spariti ai Piani Resinelli

Uno dei tombini spariti ai Piani Resinelli

Ladri scatenati ai Piani Resinelli: in meno di un mese spariti tredici tombini

Dopo le campane del vetro frantumate con i petardi, raid lungo i tornanti da Ballabio. Il sindaco di Abbadia Azzoni: «Alcuni erano appena stati ricollocati. Provvederemo a installarne di nuovi con ganci che li rendano più sicuri»

Ladri in azione ai Piani Resinelli. Tra la fine di dicembre e l'inizio di gennaio, lungo i tornanti della strada che da Ballabio conduce alla località montana, sono spariti infatti tredici tombini. 

I malviventi sono entrati in azione in due occasioni distinte: la prima volta rubando dieci tombini, poi ricollocati, la seconda tre dei quali uno nuovi di zecca.

Ballabio-Resinelli: masso cade sulla strada, circolazione ripristinata da Protezione civile e pompieri

«È una situazione fastidiosa - commenta Roberto Azzoni, sindaco di Abbadia che è Comune capofila della convenzione per la gestione dei Resinelli con Ballabio, Lecco e Mandello - Li avevamo appena ricollocati. Si tratta dei tombini a lato della strada in prossimità dei tornanti, hanno una loro funzione precisa e rimuoverli crea anche condizioni di pericolosità, per cui vanno prontamente reinstallati. Per noi è una spesa non indifferente, questi manufatti devono rispondere a determinate prerogative e certificazioni. Tre tombini erano stati messi il 7 gennaio e il 9 erano già spariti. Adesso cercheremo di installarli con dei ganci speciali che consentano di aprirli per la pulizia ma più difficilmente di rimuoverli».

Vandali a Capodanno: campane del vetro e cestini divelti anche coi petardi

«Parleremo a breve di sicurezza»

«Sono cose davvero antipatiche, ma non vogliamo che la gente pensi che i Resinelli siano terra di nessuno - prosegue Azzoni - Dobbiamo porvi maggiore attenzione. Sui botti ho fatto denuncia io stesso, sui tombini provvederà Ballabio che ha competenza territoriale sulla strada. Con i Comuni convenzionati parleremo a breve di sicurezza: sicuramente installeremo telecamere ai Resinelli in concomitanza con la riqualificazione dell'illuminazione pubblica, mentre altre verranno collocate in prossimità delle casette dei rifiuti posizionate da Silea. Poi dovremo affrontare una problematica importante, quella della presenza degli agenti di Polizia locale, in particolare durante la stagione estiva. Per Abbadia pensare di potenziare questo servizio da sola è estremamente complicato visto l'elevato afflusso turistico della bella stagione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento