«Gli stranieri che delinquono scontino le pene nel loro Paese»

Dure le accuse della Lega sul sovraffollamento delle carceri: «Occupate per un terzo da immigrati»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

La Lega Nord l’aveva gridato a più non posso, denunciando la pericolosità del decreto “Svuotacarceri” in tutti i modi possibili. In Senato per porre l’attenzione sull’argomento che stava per essere approvato in maniera silente la Lega aveva addirittura esposto uno striscione con scritto “Renzi sta dalla parte dei criminali”. Pd con la stampella NCD hanno votato un decreto folle! Come si può pensare di risolvere il sovraffollamento delle carceri scarcerando i criminali?! Nel terzo mondo forse ragionano in questo modo! Anzi, peggio ancora sono stati stanziati 20,3 milioni di euro per risarcire i carcerati che hanno scontato la loro pena in condizioni di sovraffollamento e chi subirà una pena inferiore ai 3 anni non finirà nemmeno più in carcere. Ma come si può parlare di sicurezza se le regole sono queste? C’è solo un modo per garantire la sicurezza e risolvere il sovraffollamento delle carceri: mandare gli stranieri a scontare la pena nei loro paesi d’origine. Questi rappresentano un terzo della popolazione carceraria, e il rimpatrio nei paesi d’origine lo prevedeva già la convenzione di Strasburgo sottoscritta dal nostro Paese nel 1983. Con l’attuazione di questa norma il nostro paese risparmierebbe 500 milioni di euro e non avrebbe bisogno di scarcerare i delinquenti, ma potrebbe garantire la sicurezza. Come si può chiedere alle forze dell’ordine di lavorare per difenderci dalla delinquenza quando sanno bene che i reati di quanti colti sul fatto resteranno impuniti? E peggio ancora se ci permettiamo di difenderci in casa nostra da un tentato furto rischiamo di essere arrestati noi, e noi siamo certi che li sconteremmo tutti i giorni di carcere inflitti dal primo all’ultimo. Siamo in un paese che gira al contrario, solo con Salvini si potrebbero riscrivere le regole e ristabilire la giustizia contro la volontà di Renzi e Alfano, contro la volonta’ del PD e di NCD che volendo e votando questo decreto hanno dimostrato di stare dalla parte dei criminali!

Il Segretario Provinciale Lega Nord Flavio Nogara

Torna su
LeccoToday è in caricamento