rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Notizie Valsassina

Cfpa Casargo, c'è chi è sul piede di guerra: “Bulli, vandali e politica. L'istruzione dov'è?”

Lunga lettera scritta da alcuni genitori degli alunni che frequentano l'Istituto valsassinese, “non più l'eccellenza di una volta”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Prendiamo atto dalla stampa locale che da tempo è in corso una problematica afferente la nomina dei membri del Cda del Cfpa Casargo. I genitori si chiedono il motivo di tanto interesse, politico e mediatico, per dette nomine e non capiscono come mai vi siano questioni d'interesse politico nell'ambito di un'istituzione che, fino a prova contraria, dovrebbe dedicarsi solo alla formazione e istruzione di alunni nel campo della ricezione turistica quali chef e operatori di sala.

La scuola era da sempre riconosciuta come eccellenza regionale e nazionale e ciò ha permesso a molti alunni di raggiungere obiettivi professionali di elevatissimo livello, ma questa eccellenza pare essere scemata nel tempo.

I genitori sono preoccupati per il futuro e per la continuità dell'Istituto, soprattutto per i corsi triennali, stante il crollo delle nuove iscrizioni che, di conseguenza, comportano minor introito derivante dal pagamento delle rette scolastiche. Pare siano terminati i fasti degli anni passati, in cui si faceva la coda per iscrivere i figli alla prestigiosa scuola.

Tutto ciò si riverbera sullo status quo della scuola: svariati accadimenti legati ad atti di bullismo e vandalismo, personale docente e non docente allontanato dalla struttura in via definitiva e/o provvisoria salvo poi venir riammesso, struttura con problemi di manutenzione ordinaria e straordinaria (servizi igienici rotti, finestre che non si chiudono, ecc ...), il tutto in totale assenza di comunicazione tra Istituto e genitori.

“Divino Gusto e Didaktico: perchè?”

Di contro prendiamo atto che vengono pubblicizzate attività come "Divino Gusto: il nuovo un percorso di cucina e avvicinamento al vino aperto a tutti" che esulano dalla didattica a cui era deputata la scuola, essendo corsi rivolti a persone esterne al Cfpa Casargo che, da quanto si apprende sul sito che pubblicizza l'evento, non riguarda gli alunni: "Mettiamo a disposizione degli utenti la professionalità dei nostri insegnanti e l’avanguardia della nostra scuola con tutta la sua strumentazione".

Altra rilevanza viene data a Didaktiko, ristorante da 25 coperti deputato alla formazione degli alunni, ma la struttura ha già un ristorante interno con 260 posti, una veranda coperta con altri 120 posti, come da sito della scuola: qual è l'utilità di una realtà aggiuntiva? Corsi extra scolastici, ristorante aggiuntivo di (soli) 25 posti: quid consilii? (Qual è la strategia?).

I genitori vorrebbero che si tornasse al Cfpa Casargo dei tempi illustri e del prestigio dell'istituzione scolastica alla quale i genitori affidano i figli confidando nell'istruzione personale, nell'insegnamento di regole e disciplina convittuali, nell'alta preparazione professionale, sopratutto triennale, elementi che parrebbero essersi stati persi. Troppa attenzione è posta alle questioni politiche o quelle meramente economiche, a discapito della preparazione e formazione scolatico-professionale a cui il Cfpa Casargo dovrebbe essere deputato.

I genitori confidano in un più ampia trasparenza e rapporto alunno-scuola-genitore e il ritorno alle origini di un'Istituzione scolastica invidiata in tutta italia, non un mero strumento politico-economico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cfpa Casargo, c'è chi è sul piede di guerra: “Bulli, vandali e politica. L'istruzione dov'è?”

LeccoToday è in caricamento